PSICOLOGIA GIURIDICA

Il Corso di Formazione in Psicologia Giuridica segue i criteri dell’Ordine Nazionale degli Psicologi

Dettagli del corso

Perché un Corso di Psicologia Giuridica in ottica Sistemico Relazionale?

La psicologia giuridica è in continuo sviluppo, sia a livello di elaborazione teorica che di applicazione nella pratica forense. Psicologi e operatori del diritto si trovano a dialogare e relazionarsi nell’ambito di contesti specifici ed in continuo mutamento. E’ necessario che tutti gli attori coinvolti acquisiscano conoscenze e competenze tecniche specifiche, ma anche la capacità di interfacciarsi e relazionarsi con problematiche complesse e professionalità diverse dalla propria. In questo senso, l’ottica sistemica offre strumenti di lettura e di guida che facilitano l’intervento ed il movimento all’interno di un ambito complesso e affascinante come quello giuridico forense.

Che requisiti sono richiesti per iscriversi all'Albo dei Periti del Tribunale?

Per iscriversi alle liste dei Periti del Tribunale sono richiesti: iscrizione da almeno tre anni al proprio albo professionale, aver frequentato un corso di formazione in psicologia giuridica e forense presso una scuola che abbia i requisiti per rilasciare l’attestato finale.

Che agevolazioni per gli allievi iscritti alla Scuola di Psicoterapia del CPTF?

Nel primo biennio della Scuola Quadriennale di Formazione in Psicoterapia Sistemico Relazionale, è attualmente previsto il conseguimento di crediti formativi validi per l’iscrizione al Corso di Psicologia Giuridica. Per l’anno 2017 i crediti previsti sono 16.

DESTINATARI

Il Corso di Formazione in Psicologia Giuridica in Ottica Sistemico Relazionale risponde ai criteri di formazione richiesti dalle nuove disposizioni previste dall’Ordine Nazionale degli Psicologi per iscriversi agli elenchi degli esperti ed ausiliari dei Giudici presso i Tribunali.
Lo scopo di frequentare il corso da parte di laureati in altri ambiti rispetto a quello psicologico, è di acquisire conoscenze sul sistema peritale e la consulenza tecnica che permetta di indirizzare al meglio i propri clienti.

 

Il Corso è rivolto ai laureati – vecchio ordinamento o specialistica – nei seguenti ambiti:

  • psicologico
  • medico
  • giuridico
  • sociale
  • educativo

OBIETTIVI

La formazione si propone di far acquisire agli allievi una competenza specifica nell’ambito della Psicologia Forense, con particolare riferimento ad una rilettura secondo le premesse dell’Ottica Sistemico Relazionale attraverso:

  • la conoscenza dei fondamenti teorici della Psicologia Giuridica e dell’Ottica Sistemico Relazionale;
  • l’apprendimento degli strumenti metodologici e tecnici coerenti;
  • la capacità di analisi e di intervento nei diversi contesti peritali: civile, penale e minorile;
  • l’apprendimento di un linguaggio condiviso tra diverse professionalità in un’ottica di integrazione e circolarità.

Obiettivi

Il programma prevede momenti di conoscenza ed approfondimento teorico ed esercitazioni pratiche; la metodologia applicata ha come riferimento la Teoria Sistemica che amplia il campo di osservazione a tutti i sistemi coinvolti in una dialettica di scambio tra le diverse professionalità operanti nell’ambito psicologico e giuridico.

Metodologia

Il corso è suddiviso in momenti teorici e esercitazioni pratiche ed utilizza metodologie di apprendimento attivo.

Struttura del corso

Il Corso prevede 160 ore di formazione, articolate in 3 moduli didattici strutturati e suddivisi in 20 incontri annui.

Sono ammesse assenze che non superino il 20% delle ore di lezione; le assenze possono essere comunque recuperate durante il Corso successivo.

Articolazione delle attività didattiche del primo modulo

Primo Modulo: 32 ore (4 incontri)

“Premesse Sistemiche, il Contesto, i Ruoli e gli Strumenti”

Gli argomenti verteranno sulla conoscenza del contesto giuridico e psicologico, partendo dalle premesse dell’ottica sistemica, andando ad integrare la conoscenza sul funzionamento generale dei sistemi con quella specifica del sistema peritale. Ampio spazio verrà dedicato alla conoscenza del sistema giudiziario, alle competenze e ruoli che le diverse figure professionali rivestono, o possono rivestire, in tale ambito, non tralasciando gli approfondimenti in materia di etica e di deontologia professionale.

  •  Introduzione al corso e all’ottica sistemica. Gli assiomi della comunicazione umana.
  •  Il concetto di sistema. La famiglia come sistema. Il ciclo vitale del sistema familiare.
  •  Struttura e costruzione dell’ipotesi e suo utilizzo in CTU. Le tecniche di intervista.
  •  Test e Minori

Articolazione delle attività didattiche del secondo modulo

Secondo Modulo: 72 ore (9 incontri)

“La Consulenza Tecnica in Ambito Civile. Separazione, Divorzio ed Affidamento dei figli”

Partendo dall’approfondimento legislativo in materia di separazione, divorzio ed affidamento dei figli, verranno affrontate tematiche quali: il conflitto di coppia, le famiglie e la genitorialità, la mediazione familiare, le questioni attinenti l’affidamento dei figli e la tutela del minore, l’adozione nazionale ed internazionale. La presentazione e la discussione di casi permetteranno di acquisire competenze in merito alla costruzione della consulenza tecnica, al rapporto tra CTU e CTP e altre figure professionali coinvolti nella delicata materia del diritto di famiglia e minorile.

  • L’organizzazione del sistema giudiziario: i Tribunali e le loro competenze. / Aspetti etici e deontologici della consulenza tecnica.
  • Aspetti legislativi della consulenza tecnica in ambito civile.
  • Dinamiche della relazione di coppia: dall’innamoramento al conflitto.
  • I Bambini nel conflitto.
  • CTU, CTP e relazioni di aiuto secondo l’Ottica Sistemica.
  • La costruzione della consulenza tecnica CTU e CTP secondo l’ottica sistemica in ambito civile.
  • La valutazione psicodiagnostica individuale e relazionale in ambito civile e penale.
  • L’affido eterofamiliare. L’adozione nazionale ed internazionale.
  • La somministrazione dei Test sia ad adulti che a minori in ambito civile e penale, attraverso una rilettura sistemica.

Articolazione delle attività didattiche del terzo modulo

Terzo Modulo: 56 ore (7 incontri)

“La Consulenza Tecnica in Ambito Penale. Connessione con l’Ottica Sistemica”

Successivamente all’approfondimento legislativo in materia di diritto penale, verranno affrontati argomenti quali l’imputabilità, la capacità di intendere e di volere, la pericolosità sociale nell’adulto; una parte verrà dedicata al minore vittima e autore di reato. La presentazione e la discussione di casi permetteranno di acquisire competenze in merito alla costruzione della consulenza tecnica, al rapporto tra Perito e CTP e alle altre figure professionali coinvolte nel processo penale. Una parte del modulo è dedicato ad alcuni approfondimenti tematici complessi, in continua evoluzione e trasformazione.

  • Aspetti legislativi della consulenza tecnica in ambito penale. / Approfondimento sugli aspetti etici e deontologici della consulenza tecnica.
  • Maltrattamento, abuso e violenza sui minori. L’ascolto e la testimonianza del minore.
  • Imputabilità, capacità di intendere e di volere, pericolosità sociale nell’adulto. / Il minore autore di reato, il processo penale minorile.
  • Costruzione della consulenza tecnica CTU e CTP secondo l’ottica sistemica in ambito penale.
  • La valutazione del danno di natura psichica. / Approfondimenti tematici: il mobbing e lo stalking.
  • Costruzione di un contesto collaborativo tra figure operanti in ambito giuridico e psicologico. / Connessione con l’Ottica Sistemica.
  • Discussione, chiusura del corso ed esame.

RESPONSABILE DELLA SEZIONE DI PSICOLOGIA GIURIDICA

Andrea Mosconi: psichiatra, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, co-fondatore e direttore del Centro Padovano di Terapia della Famiglia, socio didatta e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR), didatta della Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (SIRTS), socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio formatore del Coordinamento Nazionale Counselor Professionisti (CNCP), master in Ipnosi, Practioner EMDR.

Coordinatore del corso di Psicologia Giuridica della sede di Trieste

Laura Cerone: psicologa, psicoterapeuta, esperta in ambito giuridico e peritale, già ausiliario di P.G., perito per il Tribunale di Udine a richiesta e CTP, terapeuta EMDR.

Coordinatore del corso di Psicologia Giuridica della sede di Padova

Susanna Boni: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, iscritta all’Albo dei consulenti tecnici del Tribunale civile di Padova, collabora con il CPTF nella sezione peritale.

Silvia Silvestri: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, psicologa esperta nell’ambito familiare, minorile e delle adozioni, consulente in ambito giuridico, collabora con il CPTF nella sezione peritale.

Team didattico della sede di Trieste

Susanna Boni: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, iscritta all’Albo dei consulenti tecnici del Tribunale civile di Padova, collabora con il CPTF nella sezione peritale.

Igino Bozzetto: psicologo, psicoterapeuta, didatta del CMTF, docente presso le sedi di Padova, Trieste, Palermo della Scuola di Psicoterapia, counsellor professionista, consulente supervisore di equipes psico-socio-educative per minori, socio formatore CNCP, socioformatore SICIS, socio didatta SIPPR.

Laura Cerone: psicologa, psicoterapeuta, esperta in ambito giuridico e peritale, già ausiliario di P.G., perito per il Tribunale di Udine a richiesta e CTP, terapeuta EMDR.

Rubens De Nicola: psichiatra, psicoterapeuta, esperto di problematiche peritali in ambito civile, penale e minorile.

Paolo Di Nisio: psicologo, psicoterapeuta, allievo didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, co-fondatore del Centro Interpares per uomini maltrattati, membro del Team Multidisciplinare della chirurgia Bariatrica dell’Ospedale Cattinara di Trieste, mediatore familiare AIMS, socio ordinario della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).

Mariagrazia Giachin: psicologa, psicoterapeuta, già docente di psicologia clinica e di psicologia dello sviluppo presso la Facoltà di Medicina di Trieste, già consulente presso il gruppo affidi del Comune di Trieste e operatrice dei consultori familiari dell’A.S.S. n. 1 Triestina, svolge attività di coordinamento del Gruppo Interventi “Mal.Ab” di Trieste, contro l’abuso ed l maltrattamento all’infanzia.

Tiziana Magro: psicologa, psicoterapeuta, professore a contratto presso l’Università degli Studi di Padova, Consulente Tecnico d’Ufficio presso Tribunali Regionali.

Roberta Marchiori: psicologa, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, docente presso le sedi di Padova e di Trieste della Scuola di Psicoterapia, mediatore familiare AIMS, mediatore civile, coordinatore della Sezione di Mediazione Sistemica del CPTF, socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio didatta della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).

Simona Mreule: psicologa, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, docente presso la sede di Trieste della Scuola di Psicoterapia, consigliere dell’Ordine degli Psicologi del FVG, socio didatta della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).

Renzo Mosanghini: psicologo psicoterapeuta, già Consigliere dell’Ordine degli Psicologi del FVG, coordinatore della commissione deontologica.

Andrea Mosconi: psichiatra, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, co-fondatore e direttore del Centro Padovano di Terapia della Famiglia, socio didatta e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR), didatta della Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (SIRTS), socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio formatore del Coordinamento Nazionale Counselor Professionisti (CNCP), master in Ipnosi, Practioner EMDR.

Denisa Pitton: avvocato del Foro di Udine, esperta in diritto civile, penale, minorile.

Silvia Silvestri: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, psicologa esperta nell’ambito familiare, minorile e delle adozioni, consulente in ambito giuridico, collabora con il CPTF nella sezione peritale.

Raffaella Snaidero: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare, criminologa, ausiliario di P.G. con esperienza tecnica di parte, assistente alla didattica del Corso di Formazione in Psicologia Giuridica – sede di Trieste del CPTF

Manuela Tirelli: psicologa, psicoterapeuta, già responsabile del Day Hospital territoriale in cui si pratica la psicoterapia di gruppo ad orientamento sistemico, attualmente ha un incarico di Alta Specializzazione in Psicoterapia della Famiglia presso il Dipartimento di Salute Mentale DSM dell’ULSS 16 di Padova. Docente in diversi corsi di formazione per operatori sanitari.

Team didattico della sede di Padova

elenco2 Susanna Boni: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, iscritta all’Albo dei consulenti tecnici del Tribunale civile di Padova, collabora con il CPTF nella sezione peritale.
elenco2 Igino Bozzetto: psicologo, psicoterapeuta, didatta del CMTF, docente presso le sedi di Padova, Trieste, Palermo della Scuola di Psicoterapia, counsellor professionista, consulente supervisore di equipes psico-socio-educative per minori, socio formatore CNCP, socioformatore SICIS, socio didatta SIPPR.
elenco2 Laura Cerone: psicologa, psicoterapeuta, esperta in ambito giuridico e peritale, già ausiliario di P.G., perito per il Tribunale di Udine a richiesta e CTP, terapeuta EMDR.
elenco2 Rubens De Nicola: psichiatra, psicoterapeuta, esperto di problematiche peritali in ambito civile, penale e minorile.
elenco2 Tiziana Magro: psicologa, psicoterapeuta, professore a contratto presso l’Università degli Studi di Padova, Consulente Tecnico d’Ufficio presso Tribunali Regionali.
elenco2 Roberta Marchiori: psicologa, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, docente presso le sedi di Padova e di Trieste della Scuola di Psicoterapia, mediatore familiare AIMS, mediatore civile, coordinatore della Sezione di Mediazione Sistemica del CPTF, socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio didatta della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).
elenco2 Carmen Muraro: psicologa, psicoterapeuta, già vicepresidente dell’Ordine Psicologi del Veneto, referente Regione Veneto dell’Associazione Italiana di Psicologia Giuridica (AIPG), coordinatore dei Gruppi di Lavoro OPV “Valorizzazione dello psicologo in ambito forense” e “La valutazione psicologia del danno non patrimoniale alla persona”, cultore della materia di etica e deontologia presso l’Università degli Studi di Padova.
elenco2 Monica Pezzolo: psicologa, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, docente del CPTF, lavora presso il Centro Interprovinciale Specialistico per le provincie di Padova e Rovigo per la cura e protezione dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie “I Girasoli” dell’Azienda ULSS n. 16 di Padova – Regione Veneto, socio didatta della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).
elenco2 Paola Porzio: avvocato penalista
elenco2 Andrea Mosconi: psichiatra, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, co-fondatore e direttore del Centro Padovano di Terapia della Famiglia, socio didatta e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR), didatta della Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (SIRTS), socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio formatore del Coordinamento Nazionale Counselor Professionisti (CNCP), master in Ipnosi, Practioner EMDR.
elenco2 Luciana Sergiacomi: avvocato matrimonialista, mediatore sistemico AIMS, socio dell’Associazione Italiana dei Magistrati per i minorenni e per la famiglia, giudice onorario presso il Tribunale di Venezia, consulente legale ULSS 16 di Padova.
elenco2 Silvia Silvestri: psicologa, psicoterapeuta, mediatore familiare AIMS, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, psicologa esperta nell’ambito familiare, minorile e delle adozioni, consulente in ambito giuridico, collabora con il CPTF nella sezione peritale.
elenco2 Manuela Tirelli: psicologa, psicoterapeuta, già responsabile del Day Hospital territoriale in cui si pratica la psicoterapia di gruppo ad orientamento sistemico, attualmente ha un incarico di Alta Specializzazione in Psicoterapia della Famiglia presso il Dipartimento di Salute Mentale DSM dell’ULSS 16 di Padova. Docente in diversi corsi di formazione per operatori sanitari.
elenco2 Barbara Trotta: psicologa, psicoterapeuta, didatta del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, docente del CPTF, mediatore familiare AIMS, terapeuta EMDR, docente a contratto presso l’Università degli Studi di Padova per i seguenti insegnamenti: Seminario: assistenza alla famiglia (casistica), Psicologia dello sviluppo e dell’educazione e Psicologia della Salute, socio formatore della Associazione Internazionale Mediatori Sistemici (AIMS), socio didatta della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR).

Sedi del corso

Centro Padovano di Terapia della Famiglia

 

Sede di Padova
Via Martiri della Libertà, 1 – 35137 Padova
Tel./Fax: 049 8763778 – e.mail info@cptf.org – sito web: www.cptf.org

 

Sede di Trieste
Viale XX Settembre, 37 – 34126 Trieste
Tel./Fax: +39 040 3498348

Iscrizioni

La scheda di iscrizione (scaricabile dai documenti disponibili) dovrà pervenire sia per la sede di Padova che per la sede di Trieste alla Segreteria del Centro Padovano di Terapia della Famiglia in via Martiri della Libertà 1 – 35137 Padova corredata da:

  • curriculum di studi e professionale
  • copia del titolo di studio
  • una fotografia formato tessera
  • copia del codice fiscale

Costi

Il costo del corso, è di €. 1.750,00 più IVA*.

*Gli importi saranno corrispondentemente adeguati in base alla variazione della misura dell’Iva.

 

Sono previste agevolazioni per allievi ed ex-allievi di altri corsi del CPTF e per gruppi di persone appartenenti alla stessa struttura.

  • L’importo può essere suddiviso in due o quattro rate.
  • L’eventuale recesso durante l’anno di formazione non comporta la restituzione di quanto versato e non esime dall’obbligo del pagamento di quanto ancora dovuto, sino all’ammontare dell’intera quota annua complessiva.
  • Nel caso di pagamento da parte di un Ente Pubblico, quest’ultimo deve comunicare l’intestazione per la fattura e l’eventuale attestazione di esenzione dall’imposta IVA.

Per informazioni compilare il seguente form. Sarete ricontattati al più presto.



Dichiaro di aver letto l'Informativa privacy ed esprimo il mio consenso al trattamento dei dati per le finalità indicate.